I dolci di Carnevale

Carnevale è la festa più allegra e gioiosa dell’anno che trae origine dagli antichi saturnali romani i quali identificavano questo periodo come l’arco temporale contraddistinto dal caos che precede il periodo dell’ordine.
Nelle nazioni cattoliche, a seguito dell’avvento del cristianesimo, è diventato il periodo che precede la Quaresima ed è l’ultima occasione per divertirsi e fare festa tutti insieme.
Per questo motivo la cucina di questo periodo deve essere particolarmente allegra, ricca e festosa e si caratterizza per molteplici dolci e specialità culinarie, differenti a seconda di ogni Regione, che caratterizzano questo periodo.
Alcuni di questi dolci sono i seguenti.
1. Le CHIACCHIERE DI CARNEVALE aventi come ingredienti principali farina, zucchero, uova, burro e una componente alcolica quale Brandy oppure Marsala. Dopo aver mescolato i diversi ingredienti, l’impasto deve riposare per circa 30 minuti e poi fritte in abbondante olio bollente, girandole a metà cottura. Devono risultare, infatti, croccanti e chiare ma non secche!!! Una versione più leggera ma ugualmente gustosa le prevede cotte al forno.

2. La CICERCHIATA palline di impasto di circa un diametro, fritte, formando un panetto oppure una sorta di ciambella unite tra loro da miele oppure mandorle tritate;

3. I TORTELLI DI CARNEVALE, gonfi e dorati cosparsi di zucchero

4. I CENCI AL VIN SANTO della tradizione toscana

5. Le BUGIE tipiche del Piemonte e della Liguria, servite con zabaione caldo

6. E…molte altre gustose leccornie per leccarsi le dita e i baffi!!!

Fonte per l’articolo: il sito internet della rivista “Sale e pepe”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.