Bagnaria con le sue tradizioni

Il territorio comunale di Bagnaria si estende in una porzione della media Valle Staffora.
Pochi abitanti, territorio di modeste dimensioni, piccole frazioni, una realtà produttiva locale prevalentemente agricola, sono gli elementi che inevitabilmente classificano Bagnaria tra i “piccoli comuni rurali”, con le case addossate l’una all’altra su un promontorio che sovrasta il torrente Staffora.
Economia locale

Il capoluogo comunale dispone dei servizi primari, la sua posizione geografica e morfologica gli conferisce ambienti naturali variegati e particolari, come l’imponente dirupo che sovrasta la frazione Livelli dove un particolare microclima consente la vegetazione degli ulivi, oppure ancora i frutteti che si distendono rigogliosi nel fondovalle lungo lo Staffora. La notevole produzione di frutta è uno dei settori trainanti dell’economia locale, anche dal punto di vista commerciale. Inoltre il territorio comunale ha registrato in questi ultimi anni un forte sviluppo edilizio, ospitando varie attività commerciali ed aziende agro alimentari, sempre dedicate alla produzione dei prodotti tipici come salumifici, o alla trasformazione della frutta.
uno scorcio della chiesa di Bagnaria
Da segnalare

Non mancano le attrazioni culturali e turistiche. Il centro storico di Bagnaria rappresenta un valido esempio di architettura medioevale ben conservata ed evidente nella borgata di vecchie case addossate sul promontorio a destra dello Staffora; numerose sono le chiese, gli oratori ed i ruderi di antiche strutture, disperse nelle piccole frazioni del comune, testimonianze superstiti della storia medioevale che contraddistingue tutto l’Oltrepo montano.
Degna di nota è la Chiesa parrocchiale, di antiche origini, che conserva ancora le linee architettoniche romaniche.

Fonti per l’articolo: Internet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.